Sono tanti i pellegrini che da ogni parte del mondo giungono qui ai piedi della Madonna del Miracolo. Degno di nota è un pellegrinaggio particolare e unico nel suo genere avvenuto alcuni giorni fa e che vogliamo raccontarvi.

Sei ciclisti dilettanti sono partiti con la bici da Torre Santa Susanna in provincia di Brindisi e hanno raggiunto Roma per poter venerare la Madonna del Miracolo, impiegando in totale quattro giorni per un totale di circa 590 km percorsi.

Il ciclo-pellegrinaggio è stato fatto dai ciclisti dell’Asd Bike Torre di Torre Santa Susanna (Brindisi), i quali non sono nuovi a queste imprese. È dal 2017, infatti, che questa Associazione organizza ciclo-pellegrinaggi. Quello avvenuto alcuni giorni fa è stato estremamente impegnativo sia sul piano fisico che su quello organizzativo.
Il pellegrinaggio si è sviluppato attraverso quattro tappe con una media di 150 km giornalieri. La prima tappa di 183 Km, è stata da Torre Santa Susanna (Brindisi) a Lavello (Potenza); la seconda, invece, è proseguita fino a raggiungere Benevento, per un totale di 126 Km; nella terza tappa i pellegrini sono arrivati nelle vicinanze di Cassino, percorrendo un totale di 93 Km. Infine, la quarta ed ultima tappa di 164 Km, li ha portati qui a Roma. Questi instancabili pellegrini hanno percorso in bici in quattro giorni un totale di circa 590 Km.

I componenti del Team dell’Asd Bike di Torre che hanno compiuto quest’ardua impresa sono: Carlo Panna, Fabio Moccia, Vincenzo D’Addario, Oronzo De Tommaso, Gaetano Coppola e Vincenzo D’Oria i quali una volta giunti in Santuario si sono soffermati davanti all’altare della Vergine Maria. Per l’occorrenza hanno voluto lasciare in dono il gagliardetto della loro associazione a ricordo di questo ciclo-pellegrinaggio.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
SE NON ACCETTI I COOKIE POTRESTI NON VEDERE TUTTI I CONTENUTI DEL SITO
Più informazioni

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Leggi la Privacy Policy e la Cookie Policy

Chiudi