PREGHIERE Per implorare la guarigione di un infermo

 I

O Vergine Immacolata Maria, eletta fra tutte le donne, e concepita senza colpa originale, genuflessi ai vostri piedi, vi veneriamo con tutta l’umiltà del nostro spirito, e vi preghiamo di voler mirare da cotesto vostro trono di gloria, le nostre miserie, le nostre spirituali e temporali infermità.

Volgete, o Madre di grazie e del santo amore, i vostri occhi pietosi sopra noi miserabili creature, e del vostro Figlio, che nulla vi nega, otteneteci il perdono dei nostri peccati, onde possiamo meritare il vostro patrocinio, così a nostro vantaggio, come dell’infermo, il quale ai nostri unisce i suoi più fervidi voti, per impetrar da voi, che siete la salute degli infermi, la perduta sanità.

Deh! o Madre pietosa, esaudite le preghiere che ai piedi di questo sacro Altare vi porgiamo per l’infermo vostro devoto, e fate che egli riceva e sperimenti i benefici influssi delle vostre grazie. Amen.

Tre Ave Maria.

 

II

O Vergine Immacolata Maria, eletta fra tutte le donne e concepita senza colpa originale, in voi specialmente, dopo Gesù Cristo, troviamo rimedio ai nostri mali e conforto alle nostre debolezze, perché siete così benefica verso i vostri devoti, che sollecita li soccorrete nei loro bisogno in ogni tempo ed ogni circostanza.

Voi come madre amorosa prestate consolazione agli afflitti, forza ai tribolati, sollievo ai miseri, salute agli infermi, sicché nessuno è stato mai al mondo, che avendo ricorso a voi, non sia stato esaudito.

Deh! o Maria, pregate per noi che vi supplichiamo con viva fede e ferma speranza per un vostro devoto infermo, il quale con le lacrime agli occhi e col cuore pieno di fiducia e speranza, in atto supplichevole, a voi ricorre.

Sì, o cara Madre, egli nutre nel cuore ferma speranza di essere consolato, perché voi siete troppo amorosa verso i vostri devoti per ascoltarli, e troppo potente per ottener loro qualunque grazia presso il Trono del vostro Divin Figlio Gesù.

O Vergine Immacolata, proteggete adunque questo infermo, consolate le sue brame, e fate sì che egli possa venire innanzi a questa vostra miracolosa Immagine per ringraziarvi del beneficio ricevuto. Amen.

Tre Ave Maria.   

III

O Vergine Immacolata Maria, eletta fra tutte le donne e concepita senza colpa originale, come già per l’ebreo Alfonso Ratisbonne, un vivido e risplendente raggio di celeste luce discenda oggi su di noi e rischiari la nostra mente ottenebrata da mille peccati. Deh, o cara Madre, pregate per noi che con fede e umiltà vi supplichiamo, rinnovate in questo giorno i consueti e frequentissimi esempi del vostro amor materno e della vostra bontà. Aggiungete a tanti altri prodigi anche questo, fateci sperimentare che, dopo Gesù Cristo, voi siete la più potente nostra avvocata; accogliete le nostre preghiere con quella tenerezza ed affetto tutto proprio del vostro benignissimo cuore, e rivolgendo i vostri pietosi sguardi sopra l’infermo che vi raccomandiamo, liberatelo da quello stato di angustie nelle quali si trova, onde possa cantare le divine misericordie, e vivendo,  vostra mercè, più lungamente e santamente in terra, venga un dì degnamente a godervi ringraziarvi nel Paradiso. Amen.

 

Tre Ave Maria.

 

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
SE NON ACCETTI I COOKIE POTRESTI NON VEDERE TUTTI I CONTENUTI DEL SITO
Più informazioni

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Leggi la Privacy Policy e la Cookie Policy

Chiudi